sabato 2 aprile 2016

Amyko

Oggi vi parlo di un prodotto importante per la nostra sicurezza, ovvero AMYKO



Amyko è un braccialetto modulare dotato di tecnologia NFC in grado di comunicare con smartphone* e tablet* e condividere le proprie informazioni medico sanitarie in caso di emergenza o necessità, in totale rispetto della normativa sulla privacy. 



Il cinturino di amyko permette di adattarsi ad ogni misura di polso semplicemente aggiungendo o rimuovendo uno o più moduli. È realizzato in gomma termoplastica certificata anallergica. 



Per poter funzionare è necessario registrare il braccialetto, per far questo abbiamo due possibilità: se il vostro smartphone è dotato di tecnologia NFC (un sistema di comunicazione a corto raggio, che consente a due dispositivi posti a pochi centimetri di distanza di inviare e ricevere informazioni tra loro) potrete registrarlo con il cellulare stesso. Se il vostro smartphone non è dotato di NFC dovrete collegarvi al sito www.amyko.it
A questo punto occorre inserire i vostri dati anagrafici e sanitari e le informazioni di contatto in caso di emergenza. Per ricevere le informazioni da te inserite il soccorritore dovrà avvicinare lo smartphone dotato di NFC al braccialetto e conoscere queste informazioni che potrebbero salvarvi la vita.

E’ un pratico bracciale all’ interno del quale ci sono delle informazioni che potrebbero salvarti la vita in caso di un incidente, un’ottima invenzione soprattutto utilissima. I colori possono essere scelti e le varianti presenti sono molte, la lunghezza del braccialetto è regolabile in quanto esso è formato da quadratini che possono essere inseriti e rimossi. 



Come potete vedere è un utilissima invenzione spero di avervi convinti a comprare un accessorio del quale non potrete più fare a meno, visitate il sito https://amyko.it/ o la pagina facebook per avere maggiori informazioni https://www.facebook.com/Amyko-3786...

Amyko funziona sempre e ovunque in caso di bisogno. Bastano 45 secondi per metterlo alla prova: guardate un po' qui VIDEO http://bit.ly/1PEYnhi

Nessun commento:

Posta un commento